The product has been added to your cart

dildo non vibrante

per page
Showing 1 - 6 of 26 items
Showing 1 - 6 of 26 items

Che cos'è un dildo non vibrante?

Tra i tanti sex toys disponibili, il dildo è un modello particolarmente popolare e conosciuto.

Imita la sensazione del pene eretto durante il sesso vaginale, anale o orale. Le numerose varianti disponibili sul mercato sono sufficienti a soddisfare molte fantasie, come la doppia penetrazione o il fatto che una donna possa scoprire le sensazioni offerte da un sostituto del pene.
Il dildo è adatto sia a coppie eterosessuali che omosessuali, ed è anche adatto alla masturbazione in solitaria.

Inoltre, il dildo è oggetto di molti feticismi a causa della sua forma fallica, che è in grado di trasformare, in una certa misura, il corpo della persona che lo indossa.
Non è quindi raro trovarlo usato in una varietà di modi, a volte lontani dalla penetrazione sessuale in senso stretto. Ad esempio, un dildo può essere utilizzato come bavaglio durante le sessioni di gioco BDSM, o per una fellatio artificiale...

Le origini del dildo non vibrante

Nome

Sono state scoperte diverse possibili origini per il nome del dildo, anche se la più probabile è l'espressione "gaude mihi" dal latino medievale, che può essere tradotta come "deliziami".
Questo nome si sarebbe trasformato nel corso dei secoli fino a diventare "dildo", termine a sua volta troncato in "dildo" negli anni Trenta.

Prime tracce del dildo non vibrante

Nel 2005 una ricerca archeologica ha portato alla scoperta di un oggetto di pietra nella grotta di Hohle Fels, in Germania. Era forse destinato a un uso sessuale, oltre alla sua funzione di strumento e di rappresentazione fallica.
L'oggetto è datato a circa 27.000-28.000 a.C., il che lo rende il più antico sextoy trovato finora.

In seguito, altre tracce di falli, isolati o associati a oggetti o divinità, sono state registrate nell'antico Egitto. È il caso, ad esempio, delle comuni rappresentazioni del dio Osiride, con un sesso sproporzionatamente grande.

Anche i Romani non erano da meno, visto che il loro dio della fertilità Priape veniva ripetutamente raffigurato con un pene gigantesco e costantemente eretto. Anche alcune opere della letteratura latina attestano l'uso di dildo già nel II secolo a.C..

Il dildo non vibrante nel Medioevo

Nel Medioevo, i giocattoli sessuali erano disapprovati dalla Chiesa, che vedeva il matrimonio e la sessualità solo come un modo per produrre nuovi cristiani. Ogni nozione di piacere era bandita e i rapporti sessuali erano strettamente limitati alla riproduzione.

Tuttavia, se l'uso del dildo era severamente represso tra gli uomini che sprecavano in questo modo il loro prezioso sperma, il pensiero cristiano medievale riteneva che questo strumento potesse educare le donne a controllare i loro impulsi sessuali, cosa che apparentemente non erano in grado di fare: prova ne sarebbe l'incapacità di fermare le mestruazioni. Nel XIII secolo il frate domenicano Alberto Magno spiegò le virtù terapeutiche della masturbazione femminile, che permetteva di evitare l'adulterio e quindi i figli illegittimi.

Sebbene poche fonti menzionino l'uso di dildo nel Medioevo, alcuni registri dell'amministrazione clericale menzionano l'uso da parte delle donne di verdure o di oggetti di legno di uso comune per il piacere. Tuttavia, è noto che a partire dal XV secolo le popolazioni più ricche ricorrevano a sex toys di lusso, segno di una certa raffinatezza.

Questi dildo venivano acquistati da vetrai, orafi o ebanisti italiani, a seconda del materiale richiesto.
A Londra si potevano trovare nel negozio di Madame Phillips a Leicester Square, nel cuore della città.
A Parigi, era presso la "Petite Comtesse" Madame Marguerite Gourdan che l'alta società veniva ad acquistare giocattoli sessuali. Ma questi accessori non erano riservati solo alla nobiltà, poiché anche molte badesse e suore utilizzavano i "consolatori", altro nome dato al dildo nel XVIII secolo.

Il dildo nell'era moderna

Con la rivoluzione industriale, il XIX secolo vide la comparsa dei primi sex toys come li conosciamo oggi, grazie alla commercializzazione della gomma, che permise di progettare modelli realistici e poco costosi.
È in questo periodo che i produttori iniziano a diversificare la loro offerta, proponendo ad esempio dildo doppi e poi versioni elettriche. Così è nato il vibratore, inventato dal medico inglese Joseph Mortimer Granville.

Dall'antichità fino a questo momento, la professione medica (essenzialmente maschile) ha insistito sulla necessità di trattare l'isteria, una nevrosi sistematicamente attribuita alle donne. Prescrivendo massaggi vulvari, si scatenavano orgasmi su di loro senza ammettere che questo potesse essere altro che un "parossismo isterico".

Oggi, l'uso del dildo si è liberato dai pregiudizi di cui è stato oggetto per secoli ed è ora associato alla liberazione sessuale.

Come mantenere un dildo?

Pulire il dildo prima e dopo ogni utilizzo per mantenerlo nelle migliori condizioni possibili.
Utilizzare un detergente per sextoy adatto e conservarlo in un luogo asciutto e pulito, lontano da polvere e germi.

Quale dildo scegliere?

Dildo non vibrante

Il dildo non vibrante consente di concentrarsi sui movimenti avanti e indietro e sull'angolo di penetrazione. È quindi una buona scelta come primo sextoy per chi è alle prime armi, perché scoprirà le sensazioni offerte dal dildo non vibrante senza essere intimidita da altre opzioni.

Ricordate di rilassarvi prima del primo tentativo. Non esitate a lubrificare abbondantemente i vostri accessori, ma anche i vostri genitali.

Dildo vibrante

Al contrario, il dildo vibrante ha diverse opzioni di vibrazione. Il più delle volte si trovano sulla punta del dispositivo per massaggiare il punto G, ma talvolta anche alla base del dispositivo come stimolatore clitorideo.
La maggior parte dei modelli offre una varietà di ritmi e intensità per soddisfare tutti gli utenti e le loro preferenze.

Dildo a ventosa

Il dildo a ventosa ha il vantaggio di lasciare le mani libere durante la penetrazione, lasciando la libertà di accarezzare il seno, il clitoride o l'ano.

La ventosa si attacca semplicemente a una superficie liscia, consentendo di sperimentare posizioni difficili da praticare da soli, come la pecorina o l'andromaca. Per verificare quest'ultimo aspetto, fissare la ventosa su un pavimento piastrellato. Una volta penetrato il dildo, muovetelo su e giù.
Il dildo a ventosa è quindi un ottimo accessorio per usare la fantasia e variare le posizioni, ma anche i luoghi!

Anche se alcuni modelli offrono vibrazioni, il dildo a ventosa non vibrante è più che sufficiente per sfruttare tutto il potenziale di questo sextoy millenario. Ad esempio, si può godere della doppia penetrazione, sia anale che vaginale, su se stessi o sul partner, ma anche della penetrazione simultanea.
Inoltre, il potenziale sarà moltiplicato trasformando il vostro accessorio in un dildo da cintura. È sufficiente collegarlo a un'imbracatura.

Cintura per dildo

Una vera e propria protesi maschile, il dildo strap-on consente alle donne di penetrare il proprio partner con un dildo collegato a un'imbracatura.
Tuttavia, esistono modelli strap-on senza imbracatura, che hanno un aspetto e una sensazione più naturali.

Dildo in metallo

I dildo in metallo sono adatti se avete già familiarità con il vostro corpo e con i sex toys più comuni. Un dildo di metallo offre sensazioni nuove e impareggiabili, soprattutto grazie al suo peso e al suo materiale duro e trasparente che permette di vedere attraverso di esso.
È anche un oggetto molto estetico, che si può ammirare con piacere in quanto tale!

Dildo doppio

Il dildo doppio permette a partner e singoli di sperimentare una doppia penetrazione anale e vaginale.
È anche possibile concedersi una penetrazione simultanea su entrambi gli amanti allo stesso tempo, per scoprire il sesso sotto una nuova luce e rafforzare la vostra complicità.

Dildo gonfiabile

Il dildo gonfiabile può essere realizzato per adattarsi a qualsiasi dimensione. È quindi un modello ideale per iniziare con un diametro piccolo, anche se poi bisogna aumentarlo lentamente con l'uso.

Dildo speciale per il punto G

Il dildo speciale per il punto G è sagomato in modo da stimolare l'interno della vagina nell'area del punto G. È consigliato per l'uso solitario o per il piacere dell'amante.

Tappo anale

Se siete da tempo amanti dei vari sex toys disponibili, potreste essere tentati di giocare al piacere anale e di cercare uno o più plug anali.