The product has been added to your cart

Spina piccola

La spina piccola per i principianti

Siete alla ricerca di nuove sensazioni? Il piacere anale è una pratica spesso circondata da apprensione. Tuttavia, questa zona è molto erogena e offre una moltitudine di sensazioni che possono portare a un orgasmo fulminante. Il piccolo plug è quindi l'accessorio perfetto per iniziare a godere del piacere anale in modo delicato.

More
per page
Showing 1 - 6 of 11 items
Showing 1 - 6 of 11 items

Che cos'è un plug anale?

Il plug anale è un sextoy per preparare l'ano alla sodomia, o semplicemente per fornire piacere anale. Naturalmente può essere utilizzato anche per la vagina, ma la sua forma a cono è stata studiata appositamente per la zona rettale, così come le sue dimensioni sono state adattate a questo uso.

Perché usare un plug anale?

Il primo motivo è quello di prepararsi a qualsiasi penetrazione anale, sia essa sodomia o fisting. La forma del tappo è infatti ideale per un'introduzione senza problemi. Ma è anche un buon sextoy per stimolare la prostata, che è anche l'equivalente del punto G per gli uomini. Il plug anale, con la sua forma adattata, toccherà poi la prostata, comunemente nota come punto P. Alcune spine sono state progettate specificamente per questo scopo, come ad esempio il modello aneros.

Un altro modo per utilizzare il piccolo plug è quello di raddoppiare il piacere durante la masturbazione. Durante questo piacere solitario, l'uomo o la donna possono inserire contemporaneamente un plug. L'uomo, grazie alla prostata, vedrà così decuplicate le sue sensazioni e il suo piacere. Il plug è quindi un accessorio sessuale che ha molteplici usi, anche se il principale è quello di preparare l'ano prima della penetrazione, dilatando questa zona poco a poco. Infatti, il dildo anale viene utilizzato anche e soprattutto per rilassare i muscoli intorno all'ano, con l'intento di una dilatazione naturale, e per ridurre i rischi di lacerazioni rettali.

A chi è destinata la spina piccola?

La piccola spina è adatta a tutti, ma soprattutto ai principianti e a coloro che non sono troppo sicuri di avventurarsi in questa zona. Le prime volte possono intimorire, ma non c'è da aver paura o vergogna, perché l'orgasmo prostatico negli uomini è ancora più potente durante l'eiaculazione.

Il plug piccolo è di solito il primo acquisto quando si vuole scoprire il piacere anale. Sarebbe impensabile iniziare con una taglia più grande, con il rischio di farsi male. Tuttavia, nulla vieta di aumentare il diametro con il tempo e la pratica, ad esempio con una spina gonfiabile che si adatta ai vostri desideri.

Per le coppie curiose, anche un piccolo plug è un buon modo per iniziare, a patto di usare il preservativo. E per i giochi di ruolo, le sessioni a tema o il piacere di decorare se stessi, i boccioli di rosa sono perfettamente adatti a un primo utilizzo, in quanto si tratta appunto di piccoli tappi.

Scegliere un plug anale piccolo

Non rischiate di danneggiare il vostro ano affrettando il processo: se è un dildo di grandi dimensioni che vi attira, ci arriverete, ma a tempo debito. Prima di questo, la scelta dovrebbe ricadere su una piccola spina, che vi permetterà di garantire le vostre prime volte in tutta sicurezza.

Scegliere il materiale giusto

Questo è uno dei criteri di selezione più importanti. Per cominciare, è fondamentale scegliere un materiale liscio, impermeabile, atossico, facile da lavare e, soprattutto, scivoloso. Il più comune è il plug in silicone, diventato molto popolare negli ultimi anni. È un materiale sano, ipoallergenico, morbido, molto liscio e flessibile. Inoltre, il silicone non è poroso e può essere lavato molto facilmente, il che lo rende una prima scelta, soprattutto per i principianti.

Il tappi di metallo hanno più o meno gli stessi criteri, con la differenza che sono molto più durevoli nel tempo e sono inflessibili perché molto rigidi. Inoltre, il loro peso consente una migliore stabilità e sollecita maggiormente i muscoli rettali. Infine, è un materiale che reagisce molto alle differenze di temperatura, il che lo rende un giocattolo ideale per divertirsi a variare le sensazioni tra caldo e freddo. Gioielli per l'ano, noti anche come Boccioli di rosasono sempre progettati con una base in metallo.

Anche la gomma è un materiale comune e piacevole, perché è ben satinata e può essere inserita facilmente. Tuttavia, è necessario verificare sempre l'origine e il design della gomma, poiché il tappo può diventare pericoloso se non è ipoallergenico o se contiene ftalati.

Come con dildo i materiali variano e spaziano dal classico al più atipico. Il plug anale in vetro, ad esempio, è piuttosto raro, ma è proprio questo che lo rende un sextoy anale molto elegante. Lo svantaggio principale è la sua fragilità: il minimo urto può provocarne la rottura. Bisogna quindi fare attenzione a non farlo cadere e soprattutto assicurarsi che non abbia mai la minima scheggia che possa ferirci.

Si sconsiglia l'uso di tappi in plastica, a meno che non siano in ABS, che è certificato. Tuttavia, questo materiale ha una durata di vita più breve e bisogna fare attenzione alle vernici utilizzate per decorarli, che possono essere tossiche.

Anche i plug in legno sono tra i giocattoli sessuali originali. A prima vista, ha tutto per piacere: rigido, liscio, morbido... Ma poiché è difficile conoscere il processo di produzione, c'è un rischio. Se il legno è di scarsa qualità, può contenere schegge pericolose per l'utente. Se il legno è trattato, verniciato o incerato con sostanze chimiche, anche questo può essere pericoloso. Occorre quindi prestare attenzione prima di scegliere un tappo di legno.

Più rari, e sconsigliati, sono i plugs di gelatina dura, che quasi sempre contengono ftalati. E quando questo non avviene, si disintegrano facilmente. Anche se si sentono bene, non sono raccomandati.

Un tappo può essere realizzato anche in lattice, PVC, resina, pirex o addirittura gonfiabile! Quest'ultimo è molto apprezzato dai principianti, che possono scegliere gradualmente il diametro da inserire.

Forme consigliate

Il cono è la forma più comune tra i tappi. In generale, si tratta di una forma a cavatappi con una base estesa, uno spazio stretto e poi una pera di grande diametro che termina con una punta affusolata. Alcuni sono più affusolati, altri più curvi o addirittura stilizzati. Il tappo conico è in ogni caso la forma universale e consigliata per iniziare.

Per l'utente esperto, esistono forme più naturali. Con una presa d'aria alla base e con l'aspetto di falli dettagliati, questi piccoli dildo offrono una dimensione più realistica.

I plug in metallo sono spesso stilizzati per facilitare la stimolazione della prostata. Sebbene sia consigliabile esercitarsi prima sui modelli classici, questi possono diventare rapidamente una seconda scelta.

Sul mercato sono apparse anche forme più insolite, come ad esempio tappi vibranti. Sono dotati di un telecomando e inviano vibrazioni alle zone più erogene, stimolando la zona anale e il punto P dell'uomo. Naturalmente esistono molti modelli diversi, dalla forma classica agli stimolatori, passando per i plug del rosario thailandese.

Taglie per iniziare

Sia che si pratichi la sodomia con un plug o con il partner, è meglio iniziare con una misura ragionevole. Un diametro da 1 cm a un massimo di 3,5 cm è un buon inizio. Anche i boccioli di rosa sono ottimi accessori per questo scopo, poiché il loro diametro raramente supera i 3 cm e il loro peso è adeguato.

All'inizio è importante il diametro inseribile, più che la lunghezza. Potete scegliere un dildo di 16 cm, ma limitatevi a un diametro di 2,5 cm, che lo renderà comunque un plug piccolo. Iniziate quindi con circa 1-2 cm, per poi aumentare gradualmente quando vi sentite pronte. L'importante è ascoltare il proprio corpo e non forzare l'ano.

Accessori per vestire la spina

Se il plug vi intimidisce ancora, cercate quelli con il gioiello dell'ano. I boccioli di rosa, ad esempio, hanno alla base uno strass diamantato o una coda di volpe per rendere questa parte dell'anatomia ancora più eccitante.

Come utilizzare una spina piccola e quali precauzioni prendere

La prima volta può essere un po' imbarazzante e rischiosa, ma non preoccupatevi: tutti ci sono passati. La cosa più importante è fare i compiti e ascoltare il proprio corpo, perché ognuno è diverso. Per alcuni sarà più facile aumentare il diametro rapidamente, mentre altri dovranno essere condizionati più a lungo prima di poter praticare la sodomia.

Innanzitutto, assicuratevi che il vostro sextoy sia sempre lavato accuratamente con un sapone antibatterico prima e dopo l'uso. In secondo luogo, è essenziale utilizzare un lubrificante a base d'acqua e in quantità abbondante. Poiché l'ano non è una zona naturalmente lubrificata, non bisogna esitare a rivestire bene il sextoy e la zona da penetrare prima di ogni altra cosa. Inoltre, all'inizio non esitate a esplorare delicatamente con un dito: accarezzate la zona intorno all'ano, fate movimenti circolari, sentite i muscoli contrarsi o rilassarsi a seconda dei movimenti e delle zone massaggiate. Quando vi sentite pronti, lubrificate il mignolo e penetrate nella prima falange senza forzare.

Una volta fatto questo, si può passare al tappo più piccolo e fare la stessa cosa. Se sentite che non funziona, non c'è fretta: prendetevi il tempo necessario per stimolare l'ano e dilatarlo gradualmente, senza smettere di lubrificare. Anche in questo caso, fate dei piccoli cerchi, allargandoli man mano, fino a quando i muscoli non sono pronti per un numero maggiore. Si può fare una semplice penetrazione o andare avanti e indietro, a seconda del proprio piacere.

Assicuratevi di mantenere il piccolo plug sempre ben lubrificato: forzare l'ingresso potrebbe lacerare il tessuto rettale. Il dolore dovrebbe essere un segnale d'allarme: se si prova dolore, si prende tempo. Se non lo fa, scegliete il dildo!